011/248 7352
Lun Ven 11:30 - 22:00
Mar Gio 11:30 - 23:00
Mer 11:30 - 22:00
Sab(invernale) 12:30 - 19:00

Luca Giammarco

Amministratore e tracciatore

Biografia

Tutta la mia formazione, scolastica e non, è costruita attorno lo sport: alle elementari non sapevo le tabelline ma ero “motoriamente agitato” (così scrivevano sulla pagella). Alle medie mi barcamenavo in tutte le materie ma, primeggiando nello sport, compensavo le altre mie insicurezze.
Alle superiori, nell ’85, inizio a scalare e penso solo a quello per tutti e 5 gli anni di scuola. Le lezioni nella mia testa passano veloci perchè penso a tacche e bloccaggi, appoggiato sul gomito in prima fila col mio compagno di banco/scalata Mauro; pure le settimane passavano veloci, aspettando il martedì e il giovedì: sere dedicate al “Palavela” a spaccarsi le braccia ed aspettando la domenica, giorno dedicato alle striature nere (la falesia di tutti i torinesi in quel periodo) che raggiungevamo in treno con qualsiasi tempo. Il mio percorso scolastico non poteva che continuare con l’iscrizione all’Isef nell’88, anno in cui, peraltro, partecipo (e sottolineo partecipo e basta) a “Sport Roccia 88” gara a Bardonecchia con tutti i miti internazionali del periodo (Rabotou, Edligher, Glowach etc…) di cui ancora conservo gelosamente la maglietta.
Già nell’80 avevo cominciato a gareggiare “slalomando” con lo skateboard, era iniziata così una carriera agonistica in giro per il mondo che finirà solo nel 2008, con alcuni titoli mondiali ed europei. Smetto praticamente di scalare tra ’90 e il ’97 dedicandomi molto allo skate e alle gare di sci.
Ritorno all’arrampicata nel ’97, anno in cui io e Marzio apriamo il Bside. Inizia un lungo periodo da “boulderista”, nuova specialità in italia in cui, da subito, mi sento più portato. Mi tolgo, infatti, qualche soddisfazione in gara con alcune buone prove di coppa Italia e qualche partecipazione in coppa del mondo.
Le mie qualità eslposive vengono fuori pure nella gare di velocità, specialità in cui vinco i campionati italiani, 2 macchine e un invito al Rock master di Arco.
Da un paio di anni gli acciacchi e gli infortuni alle dita prendono il sopravvento e mi costringono a scalare meno e perlopiù in falesia.
Da questa mancanza riaffiorano vecchie passioni che cerco, quando riesco, di alimentare: il windsurf e il tennis.

Achievements

  • Una compagna, Letizia, e due figli Mattia e Greta
  • Diploma Isef
  • Istruttore Federale Fasi
  • Tracciatore federale
  • Dal 2003 al 2005 ho curato la rubrica sull’allenamento “Inox” su Alp
  • Falesia: fino all’ 8b e Blocchi fino all’ 8a
  • Varie finali di coppa Italia, miglior risultato: nel 2001 4° in coppa Italia e 6° agli Italiani e campione italiano velocità.
  • Skate slalom: vinco 5 campionati Europei a partire dall’88 e 3 campionati mondiali (l’ultimo nel 2006).